• agenzia di comunicazione e siti internet

Strumenti musicali del periodo barocco

Scritto da Irene Marone on .

 

strumenti musicali periodo baroccoMolti degli strumenti in voga tra 600 e 700 sono le evoluzioni e le derivazioni di strumenti già esistenti, come la gran parte degli strumenti ad arco; altri invece sono strumenti nuovi, come la chitarra barocca, che spesso sono anche il frutto del progresso scientifico dell'epoca, come nel caso della glassarmonica, dell'organo barocco o dei più prossimi antenati del pianoforte.

In età barocca gli strumenti musicali erano rari e costosi, fragili e facili a scordarsi, come si può arguire dal detto che un suonatore di liuto passava metà della sua vita ad accordare lo strumento e l'altra metà a suonare scordato: le corde di budello e le chiavi in legno non facilitavano la tenuta dell'accordatura e i legni non venivano trattati e impermeabilizzati all'umidità e alle intemperie come avviene oggi. Tuto ciò causava anche una sonorità ridotta degli strumenti, che a parte poche situazioni "da camera", dovevano essere impiegati in numero veramente elevato per raggiungere volumi soddisfacenti: basti pensare ai così detti Concerti Grossi di Corelli che, destinati ad essere eseguiti all'aperto davanti ad un vasto uditorio, prevedevano un apposito raddoppiamento degli strumenti detto "di ripieno".

Clavicembalo

clavicembalo

La glassarmonica
glassarmonica

L'organo barocco

organo
Viola d'amore

viola d'amore
La ghironda

ghironda
La chitarra barocca
chitarra barocca
La "Trompette Marine"

trompette marine
Il flute a bec

flut a bec

Il liuto
liuto